Seleziona il tuo Paese


Qual è la differenza tra acupressione e agopuntura

Reading Time: 6 minutes

I benefici che l’acupressione apporta in termini di salute e benessere sono ben documentati nel corso della storia, in particolare in Asia e nei paesi del mondo orientale.

Negli ultimi anni, l’Occidente ha adottato queste pratiche della medicina cinese tradizionale, scoprendo i benefici che si ottengono stimolando il flusso di energia o Qi attraverso il corpo, per alleviare il malessere e il dolore e ripristinare l’equilibrio e l’armonia.

Che cos’è l’acupressione

L’acupressione è un trattamento di autoguarigione ideale che, se eseguito correttamente, può avere notevoli benefici sul corpo e la mente. Uno dei benefici dell’acupressione è che è possibile praticarla da soli, avendo una conoscenza di base dei punti da trattare e della tecnica di stimolazione.

Più avanti, analizzeremo in dettaglio come farlo da soli utilizzando le mani e come stimolare i punti di pressione specifici, detti acupunti, lungo i cosiddetti meridiani del corpo. Liberando il Qi o l’energia stagnante, ne agevoliamo il deflusso, alleviando il dolore e favorendo il rilassamento di tutto il corpo.

L’agopuntura funziona secondo gli stessi principi e cioè alleviando il dolore e riducendo le tensioni del corpo attraverso la stimolazione esercitata su punti specifici, ma, a differenza dell’acupressione, nell’agopuntura vengono utilizzati aghi sottilissimi che vanno inseriti nel corpo per una stimolazione molto più profonda dei meridiani.

A differenza dell’acupressione, l’agopuntura deve essere eseguita da personale esperto, solitamente in centri medici o sale per trattamenti.

Ma l’agopuntura e l’acupressione funzionano?

Sebbene possano sembrare qualcosa di mitologico, esistono abbondanti prove e ricerche su queste pratiche. Talmente tante che anche l’NHS e altre importanti organizzazioni sanitarie, oggi prevedono l’utilizzo di entrambe come parte dei programmi di trattamento.

L’agopuntura “è utilizzata da molti medici di base del sistema sanitario NHS, nonché nella maggior parte delle cliniche e degli ospedali del Regno Unito.” 1

Il National Institute for Health and Care Excellence (NICE) fornisce all’NHS le linee guida per l’utilizzo dei trattamenti e la cura dei pazienti. Attualmente, il NICE raccomanda l’agopuntura solo per il trattamento di:

  • Dolore cronico (a lungo termine)
  • Cefalee croniche di tipo tensivo
  • Emicrania

I benefici dell’acupressione e dell’agopuntura in termini di salute e benessere

Il beneficio più comunemente segnalato è il sollievo dal dolore.

Secondo l’Association of Traditional Chinese Medicine and Acupuncture del Regno Unito:

“L’agopuntura è più efficace per svariate condizioni di dolore, ad esempio il dolore lombare e altri problemi muscoloscheletrici. Viene utilizzata anche per una varietà di condizioni di salute interna. Può avere un effetto calmante sulla mente e aiutare le persone a sentirsi più positive e rivitalizzate. Per quanto riguarda condizioni specifiche, è importante segnalare che la World Health Organisation (WHO) ha identificato 41 condizioni trattabili con l’agopuntura.”2

Nel corso dell’ultimo secolo, le principali organizzazioni sanitarie hanno riscontrato benefici significativi nell’uso dell’agopuntura e dell’acupressione come trattamenti alternativi o complementari.

Oggi, entrambe le tecniche sono utilizzate per trattare condizioni come problemi cardiaci, infertilità, Alzheimer, ansia, stress, depressione e persino sintomi di Covid-19 e long-Covid.

Come funziona l’acupressione?

In medicina cinese, sul corpo umano è presente una serie di percorsi, chiamati meridiani, lungo i quali passano i flussi di energia o Qi. Quando questi meridiani vengono interrotti o bloccati, la stagnazione si manifesta a livello fisico, sfociando in malattie, tensione e ansia.

L’acupressione può contribuire ad alleviare questi sintomi stimolando i percorsi mediante la pressione esercitata con le mani, per rilasciare l’energia e ripristinare il flusso regolare.

Una volta riattivato il flusso, riequilibriamo il corpo e torniamo al nostro stato di salute e benessere.

Con l’agopuntura si ottengono gli stessi risultati ma utilizzando degli aghi (per forare la pelle) al posto delle dita per stimolare il meridiano e ripristinare il flusso di energia.

Posso eseguire autotrattamenti di acupressione a casa?

Sì. In effetti, è il trattamento di autoguarigione ideale da imparare a casa. Chiunque può imparare ad applicarlo da solo, seguendo un piccolo aiuto iniziale per comprendere i meridiani e la tecnica da applicare. 

A differenza dell’agopuntura, che deve essere praticata da un operatore esperto, l’acupressione può essere praticata regolarmente a casa, con il minimo rischio.

Come praticare l’acupressione da soli

Il nostro articolo “Imparare a eseguire autotrattamenti di acupressione”, offre una guida dettagliata su questa tecnica, che riassumiamo affermando che bisogna apprendere due elementi essenziali per praticarla:

  1. Imparare a conoscere gli acupunti da stimolare per il problema specifico.
  2. Apprendere le tecniche corrette utilizzando mani e dita per applicare la pressione in modo efficace.

Dopo aver appreso le nozioni base, potete iniziare a lavorare su voi stessi. Inizialmente, vi suggeriamo di concentrarvi su alcuni punti specifici facilmente raggiungibili.

Ad esempio, se volete alleviare lo stress, concentratevi sul “Centro del torace”, tra i capezzoli. Utilizzando una pressione decisa ma non eccessiva, è possibile stimolare questa parte premendo o massaggiando la zona. Per stimolare il punto, è sufficiente applicare la pressione per pochi secondi.

Scegliete un luogo calmo e tranquillo e cercate di rimanere rilassati, respirando e ascoltando il vostro corpo.

Dovreste iniziare ad avvertire l’allentamento della tensione e a sentirvi più rilassati mentre il torace si apre per rilasciare il flusso di Qi o di energia.

Dove posso imparare a eseguire autotrattamenti di acupressione?

Esistono svariati centri, corsi e programmi online e in presenza per apprendere tutto sull’acupressione. Per un’esperienza tradizionale, rivolgetevi a un centro di medicina tradizionale cinese nella vostra zona.

Leggete anche il nostro recente articolo, che illustra nel dettaglio le nozioni base.

L’acupressione allevia le tensione e l’ansia?

Sì. Oltre che per il trattamento del dolore, l’agopuntura e l’acupressione vengono più comunemente utilizzate per alleviare la tensione e l’ansia. Ancora più importante, il beneficio che solitamente viene segnalato dai pazienti è la riduzione del livello di stress e la sensazione di maggiore calma e rilassamento.

Sono stati condotti diversi studi per comprendere l’efficacia dell’acupressione nell’alleviare gli stati di tensione, ansia e depressione. Sebbene molti parlino di effetto placebo sui pazienti, in un recente studio del 2021, pubblicato nei rapporti dell’International Journal of Environmental Research and Public Health, è stato riportato:

“Alcuni infermieri turnisti a cui è stata praticata l’acupressione meridiana hanno segnalato una riduzione dello stato di tensione, affaticamento e ansia. Da ciò risulta che è consigliabile praticare l’acupressione meridiana agli infermieri di vari ambienti clinici. Questo studio è determinante, perché dimostra che l’acupressione meridiana può essere adeguatamente utilizzata come metodo di intervento infermieristico per ridurre lo stress, l’affaticamento e l’ansia degli infermieri turnisti”.

Con quale rapidità si avvertono i benefici dopo un trattamento di acupressione?

I benefici del trattamento si dovrebbero avvertire immediatamente, soprattutto se ci si trova in un ambiente calmo e rilassante. La pressione esercitata sugli acupunti rilascia il flusso di energia, fornendo una carica immediata.

Dal punto di vista clinico, l’acupressione favorisce il rilascio di serotonina e l’aumento dei livelli di endorfina, una sostanza chimica prodotta naturalmente dal sistema nervoso per far fronte al dolore o allo stress. Le endorfine, comunemente denominate sostanze chimiche del buonumore, migliorano l’umore, aiutando a sentirsi più felici e più tranquilli. 3

Con che frequenza devo sottopormi ai trattamenti di acupressione?

Potete decidere di eseguire autotrattamenti di acupressione tutte le volte che desiderate. Gli effetti del trattamento dipendono dalla gravità del vostro malessere e dal livello di dolore. Inizialmente, potrebbero essere richiesti trattamenti più intensi per poi allentare la frequenza man mano che si inizia a recuperare.

La cosa buona è che, imparando a praticare i trattamenti da soli, potete eseguirli quando è necessario, senza costi aggiuntivi e nella massima comodità.

Esistono prodotti speciali che posso utilizzare per migliorare gli effetti dell’acupressione?

Dai massaggiatori in legno e i rulli ai piccoli strumenti per massaggio e alle penne per acupressione, esistono numerosi strumenti che consentono di migliorare gli effetti di questa tecnica.

Tuttavia, vi consigliamo di imparare prima a localizzare gli acupunti principali utilizzando mani e dita per comprendere a fondo il punto preciso da stimolare lungo i meridiani e quanta pressione esercitare. La sensibilità e il tatto sono estremamente importanti per imparare a localizzare i punti e ottimizzare i benefici del trattamento.

Se desiderate sviluppare le vostre abilità di acupressione, vi consigliamo di utilizzare un olio per massaggi per migliorare l’esperienza di calma e rilassamento.

Quali sono i suggerimenti principali sulle tecniche di acupressione?

  1. Prendetevi del tempo, rimanete seduti in silenzio e iniziate il trattamento fai da te.
  2. Rilassatevi e cercate di mantenere la respirazione a un ritmo lento.
  3. Utilizzate il pollice per applicare la pressione e l’indice e il medio come aiuto.
  4. Premete con decisione ma senza esagerare, evitando di procurarvi dolore. Ricordate che l’intento è alleviare il dolore per aumentare il flusso di energia. Non limitatene il deflusso.

Più fate pratica e più imparerete a riconoscere gli acupunti precisi e il livello di pressione adeguato per ottenere il massimo beneficio.

Quali sono le origini delle pratiche di agopuntura e acupressione?

Da migliaia di anni, la medicina tradizionale cinese (MTC) ripristina l’equilibrio e la calma nel corpo e nella mente. Nel corso del tempo, la MTC si è evoluta ed è stata adottata nelle pratiche mediche occidentali e utilizzata come trattamento alternativo o complementare per migliorare la salute e il benessere.

Oggi, l’acupressione e l’agopuntura vengono utilizzate in migliaia di centri di trattamento e cliniche in tutto il mondo, per alleviare il dolore, le malattie e lo stress.

Acupressione e agopuntura possono essere applicate insieme?

Sì. Molti medici utilizzano una combinazione delle due pratiche per trattare i propri pazienti.

Anche tra una seduta di agopuntura e l’altra, è possibile continuare il trattamento a casa stimolando i punti con l’acupressione, fino al successivo trattamento clinico.

Allo stesso modo, il massaggio di acupressione può diventare una terapia complementare molto rilassante e calmante da utilizzare insieme all’agopuntura.

  1. L’agopuntura []
  2. What is TCM []
  3. Endorphins: Effects and how to increase levels []