Seleziona il tuo Paese


Che cosa è la floriterapia?

Reading Time: 3 minutes

Che cosa è la floriterapia e come migliora il nostro benessere?

Negli ultimi anni numerose attività hanno suscitato grande interesse per l’effetto rilassante che producono sulla mente e per il modo in cui questo si traduce in un maggiore benessere: consapevolezza. Natura. Aromaterapia. Piacere estetico. Terapia manuale e artigianale. Arte funzionale. Espressione creativa. Ma per praticare ognuna di queste attività individualmente occorre molto tempo e fatica. Non sarebbe meraviglioso se potessero essere riunite in un unico concetto? Ebbene sì, questo concetto esiste e si chiama floriterapia (o consapevolezza floreale). Ma cosa si intende esattamente per floriterapia?

Come funziona la floriterapia?

La floriterapia può essere praticata come esperienza passiva, ad esempio trattenendosi in un negozio di fiori o nel reparto dedicato del supermercato o fermandosi a sentire il profumo dei fiori del proprio giardino o lungo la strada, oppure in modo più pratico, ad esempio realizzando composizioni e bouquet. Non c’è molto altro da aggiungere.

I vantaggi della floriterapia

La floriterapia ci aiuta a distogliere l’attenzione dal nostro lavoro e dai nostri obblighi. Ci aiuta a concentrarci sul presente svolgendo un’attività pratica senza coinvolgere troppo la mente.

A volte la consapevolezza non aiuta. È legittimo chiedersi come interrompere il flusso dei propri pensieri o quando trovare mezz’ora da dedicare alla meditazione. Tuttavia, la meditazione può causare strane sensazioni o persino agitazione in chi non la pratica abitualmente e non tutti desiderano avvicinarsi a questa pratica.

La natura come terapia

Tutti abbiamo sentito parlare dei medici giapponesi che prescrivono la “natura” ai pazienti come forma di medicina preventiva o persino terapeutica. L’espressione scandinava “Non esiste il brutto tempo, ma solo un abbigliamento sbagliato” spiega la necessità di adeguarsi alla natura in ogni stagione. Alcuni ospedali stanno realizzando dei giardini del benessere per i pazienti. Il “forest bathing” (una passeggiata nei boschi) è una pratica ormai diffusa, a conferma del potere confortante ed educativo della natura, i cui benefici per la salute sono indiscutibili.1

Detto questo, stare a contatto con la natura non presuppone necessariamente andare in luoghi lontani. L’idea di dover percorrere lunghi tragitti per trovare un luogo in cui immergersi nella natura è sbagliata. Riformulare la nostra idea di natura, includendo anche piccole piante e fiori, può aiutarci a tuffarci nella natura ogni giorno. Ecco per quale motivo la floriterapia è così accattivante: perché è alla portata di tutti.

Il potere dei fiori

Non dimentichiamo il meraviglioso profumo dei fiori. Vi è mai capitato di camminare lungo la strada all’inizio dell’estate e di passare accanto a un cespuglio di lavanda o a un pergolato di gelsomino? O di essere rapiti dal profumo di un albero di Natale appena portato a casa? Questo avviene perché i profumi della natura, in particolare di piante e fiori, favoriscono il rilascio delle sostanze chimiche del benessere nel cervello. La popolarità degli oli essenziali deriva in parte dal fatto che introducono nelle nostre case e negli ambienti di lavoro i profumi naturali che ci aiutano a rilassarci.2

Realizzare una composizione floreale, entrare in un negozio di fiori o trascorrere del tempo in un giardino è sufficiente per trarre vantaggio dall’aromaterapia.

Oltre ad avere un profumo meraviglioso, i fiori sono ovviamente bellissimi. Gli esseri umani sono naturalmente attratti dalla bellezza. Ci piace ammirare ciò che è bello. Le persone che vanno in vacanza sono disposte a pagare di più per una camera con vista. Potremmo trascorrere ore in un museo d’arte per il puro gusto di ammirare la bellezza. Vogliamo che le nostre case siano confortevoli e visivamente gradevoli. E ovviamente ci piace essere attraenti, vestirci bene e prenderci cura del corpo, dei capelli e della pelle. Guardare i fiori e ammirare i loro colori vivaci e luminosi o le rilassanti tonalità di bianco e avorio è un’esperienza piacevole.

Floriterapia come stimolo per la creatività

Per realizzare una composizione floreale, usiamo le mani. Molti di noi lavorano davanti a uno schermo e utilizzano esclusivamente le proprie capacità intellettive e competenze sociali. Tuttavia, l’importanza del lavoro manuale è innegabile. Alcuni di noi amano cimentarsi con la falegnameria nel tempo libero o considerano la cucina una terapia manuale. La composizione floreale è un altro modo per realizzare qualcosa di concreto e, nello stesso tempo, di utile e piacevole per le nostre case (o i nostri uffici).

Abbiamo tutti bisogno di creatività. C’è chi si dedica alla pittura e chi ama suonare il pianoforte. Tuttavia, molti di noi non si cimentano in attività creative di tipo artistico dai tempi della scuola. La floriterapia ci consente di esprimere una creatività estetica. Quando acquistiamo i fiori e il fogliame, scegliamo innanzitutto i colori e, successivamente, scegliamo il vaso più adatto, in terracotta o in vetro. Infine, cerchiamo di sistemare i fiori in modo da esaltarne l’aspetto, i colori e le forme. Può sembrare banale, ma la floriterapia potrebbe davvero essere la forma suprema di benessere.

  1. Song, Chorong, et al. “Physiological Effects of Nature Therapy: A Review of the Research in Japan.” International Journal of Environmental Research and Public Health, vol. 13, n. 8, 2016, pag. 781., doi:10.3390/ijerph13080781 []
  2. Cho, Mi-Yeon, et al. “Effects of Aromatherapy on the Anxiety, Vital Signs, and Sleep Quality of Percutaneous Coronary Intervention Patients in Intensive Care Units.” Evidence-Based Complementary and Alternative Medicine, feb. 2013, pp. 1–6., doi:10.1155/2013/381381 []