Seleziona il tuo Paese


Cos’è la cromoterapia?

Reading Time: 3 minutes

Questa parola lunga e apparentemente complessa vuol dire essenzialmente “terapia del colore” e si basa sulla capacità di determinati colori di influire sulla nostra salute fisiologica. Basta osservare come noi tutti decoriamo la nostra casa o scegliamo cosa indossare per comprendere che i colori influiscono sul nostro stato d’animo. Questo concetto ha anche radici culturali, basti pensare a tradizioni come indossare un vestito da sposa bianco o avorio per simboleggiare la purezza o indossare abiti neri ai funerali in segno di lutto.

La scelta dei colori giusti contribuisce a favorire uno stato mentale equilibrato. È importante sottolineare che non esistono colori giusti o sbagliati e che l’aspetto essenziale è comprendere che sensazioni trasmettono determinati colori. Ad esempio, vi è mai capitato di tinteggiare una parete con un colore diverso e di sentirvi subito meglio?

In che modo la cromoterapia può contribuire al vostro benessere?

La cromoterapia non implica solo scegliere i colori adatti al vostro stile di vita. Utilizza i colori e le luci colorate per agire su determinate condizioni fisiche o mentali, determinando lievi cambiamenti nell’umore e nei meccanismi biologici.

Terapia con luce bianca

Uno degli esempi più ovvi di come luce e colore possono influire sul nostro umore consiste semplicemente nell’osservare le condizioni meteorologiche. Come vi sentite quando il cielo è grigio e quando è blu intenso? Il disturbo affettivo stagionale (SAD) è una condizione riconosciuta dall’NHS che causa sintomi depressivi nel periodo di transizione dalla primavera all’autunno. In questo periodo le giornate si accorciano e le ore di luce solare naturale diminuiscono. Uno dei suggerimenti per trattare il disturbo affettivo stagionale è la terapia della luce, che consiste nel sedersi davanti a una luce speciale che simula la luce solare naturale carente durante i mesi invernali. Si ritiene che questa luce stimoli la produzione della serotonina, o “ormone della felicità”, da parte del cervello e riduca al contempo la produzione di melatonina, che induce il sonno, determinando uno stato mentale più equilibrato.1

Terapia con luce blu

La terapia con luce blu può essere utilizzata per il trattamento dell’ittero, una condizione che può interessare gli adulti ma che colpisce più comunemente i bambini. Provoca un innalzamento dei livelli di bilirubina nel sangue, che si traduce in una colorazione giallastra degli occhi e della cute. Questa condizione viene normalmente trattata con la fototerapia con luce blu. Durante il sonno, il bambino viene posto sotto una lampada alogena o fluorescente blu per far sì che il sangue e la pelle assorbano le onde luminose, che contribuiscono a eliminare la bilirubina.

Tuttavia, la luce blu non sempre fa bene. Ad esempio, viene emessa dai dispositivi digitali, come i telefoni cellulari, e può ridurre i livelli di melatonina, l’ormone che regola il sonno. Per questo motivo, stare svegli la notte a guardare il telefono può causare disturbi del sonno.

Terapia con luce verde

Sono in corso alcune ricerche sull’effetto della terapia con luce verde per alleviare il dolore, ad esempio in caso di emicrania2 ; dai risultati emerge che l’esposizione a un fascio di luce verde stretto può ridurre la sensibilità alla luce e la gravità della cefalea. Gli studi hanno dimostrato che la luce verde ha una probabilità notevolmente minore di aggravare gli attacchi di emicrania rispetto a quella bianca, blu, ambra o rossa. Il 20% delle presone coinvolte nello studio sottoposte a trattamento con luce verde ha riferito un miglioramento dei sintomi.3

Cromoterapia a casa

In ambito medico è riconosciuto che determinati colori e luci sono in grado di migliorare alcuni aspetti della salute fisiologica, ma è bene sapere che anche nella vita di tutti i giorni è possibile utilizzare i colori per favorire uno stato mentale più equilibrato. Nella scelta di un abito da indossare o della tinta per una parete della casa, optate per un colore che susciti in voi una sensazione di felicità. Soprattutto per la casa, valutate a cosa sono adibiti i vari ambienti. Ad esempio, per la camera da letto o il bagno potete scegliere un colore che vi calmi e vi rilassi, mentre per la cucina o la sala da pranzo potete optare per toni più vivaci e accesi. Potete sperimentare a casa le terapie della luce descritte sopra acquistando una luce SAD, un paio di occhiali anti luce blu o un trattamento con luce verde se soffrite di mal di testa o emicrania. Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche sugli effetti della terapia del colore, l’uso dei colori può essere un modo semplice per migliorare potenzialmente la salute fisiologica. L’importante è non affidarsi esclusivamente a questo tipo di trattamento e rivolgersi sempre a un medico. Perché non provare?

  1. https://www.nhs.uk/mental-health/conditions/seasonal-affective-disorder-sad/treatment/ []
  2. https://hms.harvard.edu/news/green-light-migraine-relief []
  3. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4939697/ []