Seleziona il tuo Paese

country icon
country icon


Tre modi per assicurare ai bambini ossa forti e sane nel tempo

Reading Time: 3 minutes

Seppur piccolo come quello di un bambino, il corpo è composto da ben 200 ossa che consentono il movimento, proteggono gli organi, producono cellule ematiche e mantengono sostanze nutritive vitali, creando un sistema molto importante per la crescita dei bambini.

Le ossa continuano ad aumentare la loro densità fino a circa 30 anni. Dopodiché, è fondamentale mantenerle forti per evitare che si indeboliscano andando avanti con l’età.

Per questo, è importante fare attenzione alle ossa già dai primi anni di vita e averne cura durante la crescita e lo sviluppo, per garantirne la salute sia in età infantile che da adulti.

E possiamo farlo facilmente,

attuando queste tre pratiche che aiutano a mantenere le ossa dei bambini forti e sane fin da subito.

1. Incoraggiarli a fare movimento, soprattutto all’aperto.

La maggior parte dei bambini ama muoversi, scatenarsi ed esplorare. E in nessun altro luogo è così divertente e salutare quanto all’aperto.

La combinazione di vitamina D prodotta dal corpo esposto al sole, aria pulita da respirare e spazio per muoversi liberamente, rende il gioco all’aria aperta una pratica doppiamente vincente sia perché i bambini si divertono sia perché fa bene alla salute delle loro ossa.

Incoraggiare attività come le escursioni a piedi, il giardinaggio, la corsa, la bicicletta, il nuoto e altre pratiche all’aperto spinge i bambini a imparare a seguire uno stile di vita attivo.

2. Offrire un’alimentazione sana: variare è fondamentale.

È facile cadere nella monotonia, preparando sempre le stesse pietanze per i bambini. Tuttavia, ampliare la dieta di un bambino, includendo un’ampia varietà di alimenti, apporta maggiori benefici per lo sviluppo delle sue ossa.

Perché?

Alcuni dei cibi più amati dai bambini sono carenti di sostanze nutritive, come i cibi fritti, grassi e zuccherati, e non forniscono il giusto apporto di vitamine e minerali necessario per la loro crescita. 

Inoltre, le loro ossa hanno bisogno di molto di più di una semplice tazza di latte, cosa che può far piacere a chi non lo ama o è intollerante al lattosio.

Spingetevi oltre gli schemi del solito menu e provate ad aggiungere alimenti che sostengono il sistema scheletrico, ad esempio:

            – Verdure a foglia verde scuro, come cavolo riccio a pezzetti, frullati di verdura o di cavolo, frullati verdi o involtini di cavolo

            Brodo di carne, tra cui zuppe o stufati

            – Frutta secca e semi, aggiunti al muesli fatto in casa o mescolati insieme

            – Soia fermentata, come zuppa di miso o tempeh

            – Succhi rinforzati o cereali

3. Prestare attenzione alle intolleranze e alle scelte alimentari: identificarle e modificarle.

Ciò che i bambini consumano influisce sul loro organismo e per alcuni può avere ripercussioni negative sullo sviluppo delle ossa.

Le scelte alimentari poco salutari, così come le intolleranze, possono procurare danni al loro sistema scheletrico.

Limitare le bevande gassate, l’eccesso di zuccheri e gli alimenti iper/ipocalorici e sostituirli, per quanto possibile, con una varietà di proteine magre, grassi sani, frutta e verdura fresche e cereali integrali, è un buon inizio per nutrire le ossa in modo sano.

Inoltre, le intolleranze ad alimenti come glutine, latticini, uova e/o soia fanno sì che l’organismo non sia in grado di digerire correttamente e quindi di estrarre le sostanze nutritive di cui ha bisogno per lo sviluppo dell’apparato scheletrico. Una valutazione delle intolleranze alimentari può essere uno strumento prezioso per scoprire se si è soggetti a questi disturbi.

Fornire ai bambini una solida base su cui costruire ossa forti e sane, seguendo uno stile di vita attivo e una dieta diversificata e priva di alimenti che possono procurare intolleranze, significa offrire loro l’opportunità non solo di godersi l’infanzia, ma anche di trarre benefici in età adulta.