Seleziona il tuo Paese


I migliori esercizi per una buona salute respiratoria

Reading Time: 2 minutes

L’importanza di una buona salute respiratoria non è sottolineata a sufficienza.

Dopotutto, è la capacità di respirare che ci tiene in vita. I polmoni assorbono ossigeno ed espellono anidride carbonica, ma alcuni fattori, come inquinamento, fumo e sedentarietà, possono ostacolarne la funzionalità e impedirci di respirare come dovremmo. Oltre a questo, esistono patologie, come la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) e l’asma, che possono compromettere la funzionalità polmonare.

Per fortuna possiamo aiutare i nostri polmoni a svolgere la loro attività, ad esempio con esercizi che ne rafforzano la capacità e la funzionalità, riducendo le probabilità di accusare sintomi come il respiro corto.

I vari tipi di respirazione

Proprio così, esistono vari modi per respirare. Tutti diamo per scontata questa attività, che svolgiamo senza pensare, ma utilizzando tecniche di respirazione specifiche è possibile migliorare molto la capacità polmonare. Ecco quelle su cui concentrarsi:

Respirazione a labbra socchiuse:

Questo tipo di respirazione mantiene aperte le vie aeree più a lungo, agevolando l’ingresso e l’uscita dell’aria dai polmoni. Tecnica di esecuzione: in posizione seduta o eretta, inspirate lentamente e profondamente dal naso, quindi socchiudete le labbra ed espirate; idealmente questa fase dovrebbe durare circa il doppio di quella inspiratoria.

Respirazione addominale:

L’American Lung Association ha affermato che questo tipo di respirazione migliora la velocità di contrazione ed espansione dei polmoni.1 Poggiate una mano sullo stomaco e inspirate lentamente dal naso cercando di percepire lo stomaco che sale. Espirate dalla bocca. Ripetete questo processo cercando di far salire di più lo stomaco rispetto alla volta precedente; idealmente la fase espiratoria dovrebbe durare circa 2-3 volte di più rispetto a quella inspiratoria.

Provate l’interval training

Se accusate sintomi di dispnea (fiato corto) mentre vi allenate, sostituite l’allenamento in stato costante con l’interval training, in cui si alternano brevi periodi di attività intensa e periodi più lunghi di riposo e recupero. Ad esempio, anziché fare una corsa di 20 minuti, potete correre per 30 secondi e camminare per un minuto e ripetere questa routine per venti minuti per dare la possibilità ai polmoni di recuperare tra gli intervalli senza rinunciare ai vantaggi dell’esercizio fisico.

L’importanza di uno stile di vita sano

Alcune nostre scelte e abitudini contribuiscono a mantenere in salute i nostri polmoni e a far sì che svolgano la loro funzione al meglio. Gli esercizi di respirazione e l’interval training sono certamente di aiuto, tuttavia prevenire è sempre meglio che curare. Se non fumate, non fate l’errore di iniziare e se fumate prendete seriamente in considerazione di smettere. Come dimostrato da vari studi, il fumo influisce molto negativamente sulla funzionalità polmonare.2 Bevete molta acqua. I polmoni sono rivestiti da un sottile strato di muco e, se sono idratati, svolgeranno il loro compito con maggiore facilità. Anche la nutrizione è importante; alcuni studi suggeriscono che l’assunzione di vitamine antiossidanti può migliorare la salute dei polmoni.3

Ma soprattutto, ricordate che se accusate un’improvvisa o ingiustificata sensazione di dispnea, è opportuno che vi rivolgiate a un medico. Molto probabilmente siete assolutamente sani, ma è bene che vi tranquillizziate.

  1. https://www.lung.org/lung-health-diseases/wellness/breathing-exercises []
  2. https://www.atsjournals.org/doi/full/10.1164/rccm.2112096 []
  3. https://www.ingentaconnect.com/content/iuatld/ijtld/2005/00000009/00000004/art00003 []