Seleziona il tuo Paese


Come mantenere gli occhi sani e prevenire gli arrossamenti

Reading Time: 3 minutes

La salute degli occhi è influenzata da una serie di fattori.

Una cattiva salute degli occhi può manifestarsi con vari sintomi che vanno da arrossamenti e secchezza, a prurito e molto altro.

Essendo uno dei nostri cinque sensi, la vista è indubbiamente importante. Avere una buona vista è un enorme vantaggio, ma è facile darlo per scontato. Fino a quando non ci sono problemi, spesso capita di non dare peso alla salute degli occhi. Come per il resto del corpo, è importante prendersi cura di loro.

Limitare il tempo trascorso davanti allo schermo

Trascorrere troppo tempo guardando lo schermo può causare uno sforzo visivo, con conseguente bruciore, prurito o stanchezza degli occhi, ma anche mal di testa, affaticamento e perdita di attenzione. Facendo sempre più affidamento sulla tecnologia digitale, e con un numero sempre crescente di persone che lavorano da casa, il rischio di trascorrere troppo tempo davanti alla schermo è molto più alto rispetto al passato. Senza più pause per chiacchierare con i colleghi e senza più tempi di spostamento per andare e tornare dall’ufficio, è facile lasciare che in quegli intervalli ci si ritrovi a guardare il computer o la televisione. Per evitare i sintomi causati dalla sovraesposizione alla luce degli schermi, assicuratevi di fare delle pause regolari. Indossate gli occhiali da vista di cui avete bisogno e fate in modo che l’illuminazione sia adeguata1 .

Evitare la luce blu

Il problema non è legato solo a televisori e computer. La maggior parte di noi è colpevole di trascorrere troppo tempo sui nostri smartphone. Per molti, è la prima cosa da guardare al mattino e l’ultima che controlliamo prima di andare a letto. I telefoni trasmettono quella che è conosciuta come “luce blu”, che non solo ci mantiene svegli, ma può anche portare alla degenerazione maculare, una delle principali cause della perdita della vista2 . In alcune situazioni, la trasmissione della luce blu può essere intensificata, ad esempio dall’oscurità di fondo, quindi è meglio evitare di tenere davanti agli occhi il telefono quando si va a letto

Cercate di dormire a sufficienza

Mettere giù lo smartphone quando si va al letto è il primo passo per riuscire a dormire meglio, e dormire significa tenere a gli occhi a riposo. Durante il sonno, tutte le cellule del corpo si rigenerano e questo vale anche per quelle degli occhi. Questo processo di ripristino delle cellule allevia l’affaticamento della vista e può portare a una funzione oculare più sana, oltre che al miglioramento della vista In particolare, gli occhi secchi si osservano spesso nelle persone che non dormono a sufficienza3 . Ma, qual è una quantità di sonno sufficiente? La consulenza del governo suggerisce che dobbiamo tutti cercare di dormire tra le 6-9 ore per notte4 . Se avete difficoltà a dormire, cercate di stabilire una routine prima di andare a letto e fate del vostro meglio per svegliarvi alla stessa ora ogni mattina. Potrebbe essere più facile dormire se si fa qualcosa per rilassarsi, ad esempio un bagno caldo, ascoltare musica rilassante o leggere un libro

Mantenersi idratati

Come il resto del corpo, per funzionare correttamente gli occhi hanno bisogno di acqua. In mancanza di una lubrificazione sufficiente, si avvertirà un fastidioso bruciore agli occhi. Questo perché la disidratazione può causare una discontinuità del film lacrimale che rende la superficie degli occhi più soggetta a irritazioni. I sintomi della secchezza oculare possono includere bruciore, ipersensibilità e la sensazioni di spilli negli occhi. L’aspetto positivo è che la soluzione è semplice: bere più acqua è solitamente sufficiente per produrre una maggiore quantità di liquido lacrimale e per lenire il bruciore agli occhi. 

Assumete una quantità sufficiente di vitamine

Gli studi dimostrano che, in generale, la carenza di vitamine A è una delle principali cause della cecità5 . Uno dei primi segnali di questa carenza è la secchezza oculare o la difficoltà di lacrimazione e in alcuni casi può manifestarsi con la cecità notturna. Fortunatamente, è facile fare in modo che la propria dieta contenga un quantità sufficiente di vitamina A. Le fonti più ricche sono di origine animale, ad esempio il fegato, i tuorli d’uovo e i latticini. Se la vostra dieta non prevede il consumo di prodotti animali, potete favorirne la produzione mangiando verdure contenenti carotenoidi, come patate dolci, cavolo e carote. Tuttavia, poiché in questo modo può essere difficile assumere una quantità sufficiente di vitamina A, si potrebbe anche prendere in considerazione un integratore alimentare  

Le vitamine E e C sono altrettanto importanti per la salute degli occhi. La carenza di vitamina E può portare alla degenerazione della retina e alla cecità6 , mentre un livello sufficiente di vitamina C può ridurre la probabilità di formazione della cataratta7 . Tra le migliori fonti di vitamina E, troviamo le mandorle, i semi di girasole e gli oli vegetali, mentre la vitamina C è abbondantemente presente in frutta e verdura, ad esempio peperoni dolci, agrumi, broccoli e cavoli.  Forti della conoscenza di cosa fare o non fare per proteggere i nostri occhi, molti di noi troveranno facile farlo. Bevete un bicchiere d’acqua in più, allontanatevi dai dispositivi elettronici e fate in modo di seguire una dieta e uno stile di vita sani: tutto questo migliorerà anche il vostro sonno.

  1. http://www.eyecarefirst.com/blog/186132-screen-time-and-how-it-affects-our-eyes []
  2. http://news.utoledo.edu/index.php/08_08_2018/ut-chemists-discover-how-blue-light-speeds-blindness []
  3. https://iovs.arvojournals.org/article.aspx?articleid=2717225 []
  4. https://www.nhs.uk/live-well/sleep-and-tiredness/how-to-get-to-sleep/ []
  5. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/3090484/ []
  6. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/7796601/ []
  7. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/1985409/ []