Seleziona il tuo Paese


Aumentare la produttività nella vita di tutti i giorni

Reading Time: 3 minutes

Come posso essere più produttivo?

Nel mondo frenetico di oggi, sembra che ci si aspetti di riuscire a fare tutto: svolgere il nostro lavoro, mantenere la casa pulita e trascorrere del tempo di qualità con amici e familiari. Spesso riusciamo a stare dietro a tutto e a seguire la nostra lista di cose da fare, lunga chilometri. Pertanto, per evitare di sentirci sopraffatti e improduttivi, abbiamo tutti bisogno di tempo per rilassarci e rallentare, anche sulle decisioni da prendere.

Ma come possiamo sentirci efficienti senza sentirci sopraffatti?

La buona notizia è che è possibile aumentare la produttività in molti modi, il che significa che è probabile che esista almeno un metodo adatto a noi, ad esempio concederci ogni tanto una pausa oppure autoricompensarci per il nostro impegno. Ogni metodo può contribuire a sentirci più motivati per continuare a impegnarci e raggiungere i nostri obiettivi, senza distrazioni. La distrazione è un fattore normale della vita, ma riveste anche un ruolo importante nel processo di concentrazione e pertanto dovrebbe essere evitata se si cerca di essere più produttivi.1

Riposare per essere produttivi

Per aumentare la produttività, è utile fare pause prolungate, ad esempio concedersi una vacanza, ma anche fermarsi per fare un breve sonnellino può aiutare. Anche se brevi, i pisolini possono darci una carica incredibile. In particolare per le persone che lavorano da casa, un buon sonnellino può contribuire a ottenere risultati migliori nel corso della giornata. La ricerca ha dimostrato che i sonnellini, in precedenza considerati come una cattiva abitudine, sono più benefici del previsto2 e anche 15 minuti di buon sonno possono sostenere la produttività del cervello e il benessere del corpo. L’importante è non dormire troppo a lungo, per evitare di svegliarsi intontiti, trovando difficoltà a continuare a lavorare in modo produttivo o rischiare di non prendere sonno la sera.

Migliorare la produttività con la tecnologia

La tecnologia può aiutarci ad acquisire ed elaborare le informazioni più rapidamente3 e, se utilizzata in modo giusto, può supportarci nel pianificare ed elaborare gli impegni, passo dopo passo. Potrebbe non essere adatta a tutti, ma esistono diverse applicazioni, molte delle quali gratuite, da utilizzare per essere più produttivi. Possiamo creare un elenco semplice oppure renderlo più dettagliato, classificare le attività e persino impostare dei promemoria per ricordarci di eseguire quella cosa in un determinato momento. Anche in questo caso, è questione di equilibrio, e il fatto di affidarci a un dispositivo elettronico ci espone sempre al rischio che questo diventi un elemento di distrazione.

Aumentare la produttività migliorando l’attenzione

Camminare può aiutare a rimettere a fuoco la mente. Quattro esperimenti condotti all’interno di un progetto di ricerca hanno dimostrato che camminare favorisce il flusso di idee e costituisce una soluzione semplice ma certa per aumentare la creatività, soprattutto se fatto all’aperto, come dimostra la ricerca.4 Un altro modo per concentrarsi su un obiettivo è semplicemente annotarlo. Che sia un elenco di più obiettivi o una sola attività non importa; è l’atto di scrivere in sé che aiuta a concentrare la nostra attenzione sugli obiettivi personali. Alcune persone trovano più facile raggiungere i propri obiettivi se li vedono visivamente di fronte a loro.

Aumentare la produttività al lavoro

Se si desidera lavorare in modo produttivo, non è consigliabile lavorare per troppe ore. Le ricerche hanno infatti dimostrato che un tempo di lavoro più breve consente ai lavoratori di essere più concentrati.5 Se si lavora su un progetto per troppo tempo, diventa man mano più difficile mantenere la concentrazione e l’attenzione ai dettagli, pertanto è necessario prevedere un tempo ragionevole per fare delle pause. Questo è particolarmente importante se lavorate in un ufficio, pertanto assicuratevi di spostarvi con regolarità e di prendere abbondanti boccate di aria fresca. La ricerca ha anche dimostrato che lavorare in buone condizioni e godere del proprio lavoro aumenta la produttività e l’autostima.6 Anche se il vostro lavoro vi piace, fare delle pause è molto importante. Gli studi hanno dimostrato che recuperare energia durante le vacanze contribuisce ad aumentare il benessere e la capacità di rendimento sul lavoro7 e che, al contrario, non andare in vacanza per diversi anni può avere un effetto negativo sulla salute fisica. 

Aumentare la produttività a casa 

Prendersi cura della casa e della propria famiglia può essere causa di stress tanto quanto un lavoro remunerato, ma è fondamentale anche riuscire a rilassarsi in casa per essere in forma al lavoro. Non dimenticate di prendervi del tempo per voi stessi, anche quando siete a casa. Se ci sono lavori da sbrigare, provate a suddividere i compiti o a ricompensarvi in modo consapevole dopo averli sbrigati da soli.

Più produttivi per le attività importanti

Prendere pause mirate è uno dei migliori modi per aumentare la produttività. Le pause non devono necessariamente essere lunghe perché è la qualità che conta più della quantità e l’obiettivo principale rimane quello di rilassare la mente e il corpo.

E soprattutto, non sentitevi in colpa se non riuscite a gestire tutte le attività pianificate per poi completarle con l’affanno.­ Non è necessario fare tutto in un giorno! Se evitate di mettervi sotto pressione, anche se un compito richiede più tempo, è probabile che riusciate a svolgerlo meglio e a sentirvi meglio anche voi.

  1. https://www.apa.org/monitor/2017/09/boosting-productivity []
  2. https://www.health.harvard.edu/newsletter_article/napping-may-not-be-such-a-no-no []
  3. https://www.ocr.org.uk/Images/76928-level-1-unit-01-improving-productivity-using-it.pdf []
  4. https://www.apa.org/pubs/journals/releases/xlm-a0036577.pdf []
  5. http://ftp.iza.org/dp8129.pdf []
  6. http://www.ox.ac.uk/news/2019-10-24-happy-workers-are-13-more-productive []
  7. https://thriving.berkeley.edu/sites/default/files/Embracing%20Work%20Breaks%20(Eschleman%20Lecture).pdf []