Seleziona il tuo Paese


Come superare l’ansia da prestazione sportiva

Reading Time: 3 minutes

Soffrire di ansia non è mai un’esperienza piacevole.

La fondazione mind.org.uk, un’organizzazione benefica, descrive l’ansia come una sensazione di tensione e nervosismo e l’incapacità di rilassarsi. In particolare, si potrebbe avvertire un senso di paura o sentirsi eccessivamente preoccupati per ciò che potrebbe accadere o addirittura avere la sensazione che intorno a noi tutto stia rallentando o accelerando e che tutti abbiano gli occhi puntati su di noi, per giudicare.1 L’ansia da prestazione, conosciuta anche come “paura da palcoscenico”, è quando si avvertono queste sensazioni in situazioni come quelle sportive. È un fenomeno abbastanza comune ma se l’ansia non si riesce a gestire può impedirci di praticare lo sport che amiamo o influenzare la nostra carriera lavorativa o, peggio ancora, provocare seri problemi di autostima che fanno crollare la fiducia che riponiamo in noi stessi.

Imparate a controllare le emozioni

Superare totalmente l’ansia e raggiungere l’equilibrio mentale può risultare difficile, ma esistono alcune misure da adottare per ridurre i sintomi. Prima di tutto, è necessario prendere coscienza delle sensazioni percepite, riconoscendone i sintomi e attribuendoli a ciò che sono, cioè manifestazioni di ansia.

Tali sintomi possono includere:

• Palpitazioni o battito cardiaco accelerato
• Sensazione di bocca o gola secca
• Tremolio alle mani, ginocchia o labbra
• Voce tremante
• Mani fredde o appiccicose
• Sensazione di irrequietezza e fastidio alla bocca dello stomaco
• Nausea o malessere
• Capogiri o alterazioni della vista

Esibirsi di fronte agli altri o con altre persone può far affiorare timori e vulnerabilità. È importante ricordare che nessuno è perfetto. Non ci si aspetta che siate perfetti ed è normale commettere errori. Superare l’ansia da prestazione significa per lo più confrontarsi con le proprie insicurezze e accettarsi per quello che siamo. Ma è altrettanto importante imparare a controllare i pensieri negativi e reindirizzarli verso una visione positiva delle cose.

Come aumentare la fiducia in sé stessi per gestire l’ansia da prestazione

Per alcuni, sentirsi sicuri a mentalmente a proprio agio può sembrare normale. Potrebbero essere realmente così oppure essere semplicemente bravi a mostrarsi come tali. Fortunatamente, per tutti gli altri, è possibile imparare ad acquistare maggiore.

Nello sport, uno dei migliori modi per superare l’ansia da prestazione è essere preparati e lavorare non solo per allenare la parte tecnica e fisica ma anche tutti gli altri aspetti che lo circondano. Che cosa indossate quando fate sport? Quali sono gli orari dell’evento sportivi a cui partecipate e come raggiungete la sede in cui si svolge? Che strategia utilizzate per nutrirvi adeguatamente prima di un allenamento o una gara?

Abbiate cura del vostro apparato digerente, limitando caffeina e zuccheri nelle giornate in cui vi allenate o gareggiate, ma state attenti a nutrirvi adeguatamente. Assicuratevi di avere energia a sufficienza assumendo, qualche ora prima, carboidrati complessi, come pasta o riso integrali.

Considerate il pubblico in modo positivo

È fin troppo facile cadere nella trappola e pensare che chi ti segue negli allenamenti o chi assiste alla competizione stia lì per giudicarci. La verità è che il pubblico è molto più propenso a voler assistere al nostro successo. Quando pensate al pubblico o ai vostri compagni di allenamento, provate a concentrarvi sugli aspetti positivi. Non pensate a ciò che potrebbe andare storto, ma visualizzate il vostro successo e mantenete quell’immagine nella vostra mente.

La salute psicologica e i trucchi mentali per gestire l’ansia da prestazione

Potrebbe richiedere del tempo, ma provate a entrare in contatto con il pubblico. Sorridete e stabilite un contatto visivo. Concentratevi sul viso più cordiale di una persona tra il pubblico e fate finta di gareggiare per lei. Anche se non vi sentite, provate a sorridere. Alcuni studi hanno dimostrato che sorridere, anche se non c’è nulla di divertente, può aiutare a rilassarsi2 . Inoltre, è stato riscontrato un forte legame tra avere un bell’aspetto, sentirsi bene con se stessi e ottenere buone prestazioni3 . Trasmettere un’immagine positiva, migliora la probabilità di ottenere buone prestazioni, pertanto mostratevi orgogliosi di voi e se avete un paio di calzini portafortuna, non c’è nulla di male a indossarli!

Sebbene l’ansia da prestazione sia molto sgradevole, è importante ricordare che è solitamente passeggera. Imparare a gestire le paure e quindi controllarle può spingere anche le persone più insicure a sentirsi più forti e coraggiose. Se invece l’ansia da prestazione vi logora, sarebbe opportuno parlarne con uno specialista, ad esempio un terapista cognitivo-comportamentale, che può aiutarvi a ricercare il modo per superare gli stati d’ansia e offrirvi la giusta guida verso il benessere psicologico.

  1. https://www.mind.org.uk/information-support/types-of-mental-health-problems/anxiety-and-panic-attacks/symptoms/ []
  2. https://journals.sagepub.com/doi/abs/10.2466/pr0.2002.91.3f.1079 []
  3. https://www.inc.com/molly-reynolds/research-shows-that-the-clothes-you-wear-actually-change-the-way-you-perform.html []