Seleziona il tuo Paese


Quali sono i benefici del sushi per la salute?

Reading Time: 3 minutes

Questo famoso piatto della cucina giapponese è molto apprezzato anche nel mondo occidentale.

Negli ultimi anni sono stati aperti moltissimi ristoranti giapponesi nelle capitali e nelle piccole città di tutto il mondo. Curiosamente, il sushi in realtà è nato in Cina, dove gli agricoltori iniziarono a fermentare il pesce con riso, aceto di riso e sale. Quel piatto oggi è noto con il nome di narezushi. Il sushi fu introdotto in Giappone durante il periodo Yayoi, che si estende dal 4° secolo a.C. al 4° secolo d.C., e da allora è associato alla cultura giapponese. La versione che conosciamo oggi, tuttavia, esiste solo da 200 anni circa.

E se non si gradisce il pesce?

È un errore pensare che il sushi sia a base di solo pesce. La maggior parte delle persone lo conosce sotto forma di bocconcini di pesce crudo serviti da soli, avvolti nel riso o serviti con il riso. In realtà sushi è un termine generico per descrivere un piatto a base di riso condito con aceto e guarnito con pesce crudo, verdure o entrambi. Pertanto, se non amate il pesce o siete vegetariani, potete comunque gustare del sushi. Inoltre, il mondo occidentale ha adattato il sushi per accontentare una più ampia gamma di palati e non è raro vedere anatra, pollo o anche carne di manzo in questo piatto.

È un alimento sano?

Può certamente esserlo. Come nella maggior parte delle cucine, esistono versioni più o meno salutari dello stesso piatto. Se si opta per le varietà eccessivamente lavorate, si rischia di assumere quantità di zuccheri e calorie vuote maggiori del previsto. Se si condisce il sushi con troppa salsa di soia, si rischia di superare la dose di sale giornaliera raccomandata, poiché la salsa di soia ha un contenuto di sodio particolarmente elevato. Detto questo, esistono dei modi per rendere il sushi uno snack o un pasto molto sano:

Optate per il sashimi. Il sashimi è composto solo da pesce e, non essendo accompagnato da riso o altre salse, non contiene sale e zucchero in eccesso.
Prediligete verdure e zenzero. È stato dimostrato che lo zenzero è un antinfiammatorio con notevoli proprietà curative1 , oltre ad abbinarsi perfettamente con il sushi.
Scegliete il riso integrale al posto di quello bianco. Il riso integrale è più ricco di sostanze nutritive e contiene meno carboidrati raffinati.

I benefici specifici del sushi per la salute

Dovremmo integrare il sushi nostra alimentazione perché, oltre a essere un piatto delizioso, ha alcuni vantaggi specifici per la salute.

Favorisce l’equilibrio ormonale

I sushi roll avvolti in alghe hanno un elevato contenuto di iodio, un ottimo alleato per mantenere l’equilibrio ormonale dell’organismo.2 Questo aspetto è particolarmente utile per le donne in menopausa, i cui livelli ormonali sono molto variabili. Inoltre, le donne in menopausa spesso hanno problemi di tiroide e lo iodio può svolgere una funzione regolatrice in tal senso.3

Ottimo per la pelle

Il sushi è ricco di ingredienti naturali a base di antiossidanti, che riducono la crescita delle cellule e ne contrastano il danneggiamento4 , rendendo la pelle più giovane, fresca e radiosa.

Migliora l’attività cerebrale

Il pesce utilizzato per il sushi ha un elevato contenuto di acidi grassi omega 3, che si sono dimostrati utili per la funzione cerebrale, poiché migliorano notevolmente la capacità di concentrazione e cognitiva.5 Gli omega 3 possono anche ridurre i livelli di colesterolo e la pressione arteriosa.

Contribuisce alla riparazione muscolare

Il sushi può aiutare a rigenerare i muscoli affaticati grazie all’elevato contenuto di proteine, che si sono rivelate particolarmente utili per favorire la riparazione muscolare.6

Protegge dall’osteoporosi

Il sushi contiene livelli elevati di calcio, importante per mantenere le ossa sane e prevenire l’osteoporosi.7

Migliora il sistema immunitario

Il sushi è ricco di vitamine, minerali e sostanze nutritive, tra cui zinco, calcio, magnesio, fosforo e ferro, necessari per un sistema immunitario sano.8

Riduce la voglia di zucchero

È noto che le proteine bilanciano lo zucchero nel sangue, mantenendo stabili i livelli di energia e riducendo il desiderio di cibo, in particolare di zucchero.9

Se non avete mai provato il sushi o vi siete sempre trattenuti pensando di dover mangiare del pesce crudo, potrebbe essere il momento di fare un tentativo. Esistono sono molte varietà diverse, con e senza pesce, ed è possibile scegliere tra un’ampia gamma di gradevoli farciture e condimenti, come avocado, tofu, pollo e verdure. Se amate sapori più forti, provate il wasabi, la salsa verde spesso servita con un piatto di sushi. Piccante e dal gusto gradevole, il wasabi ha effetti benefici sulla salute, ad esempio riduce il rischio di insorgenza di malattie di origine alimentare e di proliferazione dei batteri10 , e renderà il vostro sushi ancora più sano.

  1. https://www.liebertpub.com/doi/abs/10.1089/jmf.2005.8.125 []
  2. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3063534/ []
  3. https://www.tandfonline.com/doi/abs/10.3109/13697137.2013.838554 []
  4. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3249911/ []
  5. http://www.bourre.fr/pdf/251_Bourre_2004_The_Journal_of_Nutrition_Health_and_Agein.pdf []
  6. https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/20048505/ []
  7. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2621390/ []
  8. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2906676/ []
  9. https://academic.oup.com/jcem/article-abstract/2/7/421/2722546 []
  10. https://www.frontiersin.org/articles/10.3389/fmicb.2016.01403/full []