Seleziona il tuo Paese


Verdure verdi

Reading Time: 4 minutes

Perché vale la pena mangiare frutta e verdure verdi

Una dieta colorata porta varietà in cucina. Cucinando le verdure di vari colori, riuscirete ad apportare benefici alla vostra salute. Al supermercato, in molti amano agguantare i peperoni gialli, le melanzane viola o i pomodori rossi, ma anche le verdure verdi vanno aggiunte regolarmente al carrello della spesa. Tra le verdure verdi, come i broccoli e le zucchine, le verdure verde scuro sono particolarmente salutari. Lattuga, cavolo, spinaci e altre verdure verdi sono piene di sostanze nutritive. Per ottenere la giusta dose quotidiana di vitamine, antiossidanti, fibre e ferro, le verdure verdi sono la scelta ideale.1

Broccoli, spinaci e altre verdure, da dove prendono il loro colore verde?

L’intensità del colore può variare dal verde chiaro dell’uva al verde scuro delle verdure a foglia, ma da dove proviene il colore verde? A differenza di molti altri cibi colorati, il colore ricco delle verdure non proviene da coloranti artificiali, ma è naturalmente conferito dai fitochimici secondari delle piante. Oltre al colore, i fitochimici sono responsabili del gusto e dell’aroma di frutta e verdura.

Le verdure verdi solitamente prendono il loro colore dalla clorofilla, un pigmento appartenente alla famiglia degli antiossidanti. Il potere naturale degli antiossidanti è in grado di supportare il sistema immunitario e la salute.2 Anche alla clorofilla sono attribuiti effetti salutari.3

Quali sono le verdure con più alto contenuto di clorofilla?

Le verdure verdi sono particolarmente ricche di clorofilla,3 tra queste troviamo:

  • Spinaci 
  • Prezzemolo       
  • Crescione
  • Fagiolini             
  • Porri     
  • Piselli dolci        
  • Cavolo cinese

Quali sono le sostanze nutritive contenute nelle verdure verdi?

Le verdure verdi sono piene di sostanze nutritive e una dieta “verde” può aiutarci a contrastare i problemi di salute. Gli alimenti verdi forniscono fibre, una grande quantità di vitamine e altri micronutrienti, come il calcio, il magnesio e il ferro.

  • Il consumo di fibre alimentari presenti, ad esempio, in vari tipi di cavolo, va di pari passo con un minor rischio di malattie nutrizionali, in particolare l’obesità, l’ipertensione e le malattie coronariche.4
  • Le verdure verdi contengono anche molte vitamine. Ad esempio, lattuga, cavolo e spinaci hanno un alto contenuto di vitamine A, C,E e K. I broccoli e il cavolo cinese sono ottime fonti di vitamine del gruppo B.1 Le vitamine sono coinvolte in una serie di funzioni del corpo umano, vediamo quali:
  • La vitamina A contribuisce, tra l’altro, al mantenimento della pelle, della vista e delle mucose.
  • Vitamine del gruppo B: la vitamina B6 e la vitamina B12 contribuiscono al normale metabolismo energetico e al funzionamento del sistema nervoso e di quello immunitario.
  • La vitamina C contribuisce, tra l’altro, alla produzione di collagene per la normale funzionalità dei vasi sanguigni, dell’apparato scheletrico e quello gengivale.
  • La vitamina E concorre a proteggere le cellule dallo stress ossidativo.
  • La vitamina K contribuisce al processo di coagulazione del sangue e al mantenimento delle ossa.
  • Oltre alle fibre e alle vitamine, le verdure verdi ci forniscono anche altri micronutrienti, tra cui:
  • Il calcio che concorre al processo di coagulazione del sangue, al normale metabolismo energetico e alla funzionalità del sistema muscolare. Cavoli, broccoli e rucola, ad esempio, contengono calcio.5
  • Il magnesio aiuta a contrastare la stanchezza e l’affaticamento, a bilanciare gli elettroliti e a regolare il metabolismo energetico. Questo nutriente si trova nelle verdure a foglia verde, come6 spinaci o bietole.7
  • Il ferro contribuisce, tra l’altro, alle normali funzioni cognitive, al trasporto dell’ossigeno attraverso il corpo e alla normale funzionalità del sistema immunitario. Spinaci, broccoli e cavoli sono, ad esempio, eccellenti fonti di ferro.8

In passato, gli effetti delle verdure verdi sull’organismo sono stati spesso oggetto di studi scientifici. Ad esempio, uno studio dell’American Academy of Neurology ha dimostrato che mangiare verdure a foglia verde, ricche di vitamina K, carotenoidi, nitrati e folati, può rallentare la perdita cognitiva in età avanzata.9 Secondo uno studio della Harvard School of Public Health e del Brigham and Women’s Hospital di Boston, Massachusetts, tra tutte le verdure e i frutti oggetto di test, le verdure a foglia verde sono risultate chiaramente associate a un minor rischio di malattie cardiovascolari e malattie croniche.10

Mangiate verdure verdi a sufficienza?

Dedicate qualche istante a riflettere sul ciò che avete mangiato nelle ultime settimane. Avete consumato una giusta quantità di frutta e verdure verdi? In tal caso, continuate così, perché probabilmente state gettando le basi per un solido sistema immunitario.11 Se la vostra dieta si concentra sulle verdure verdi, continuate a bilanciare i pasti. 

Nel caso non abbiate opportunamente incluso le verdure verdi nei vostri pasti, vi incoraggiamo a dare un’altra possibilità alla dieta “verde”. Avete a disposizione numerose ricette online che vi consentiranno di integrare facilmente le verdure verdi nella vostra dieta quotidiana. Immergetevi nel verde e date un nuovo slancio salutare alla vostra cucina.

Bere frullati verdi

Perché le verdure verdi vanno solo mangiate quando si possono anche bere? I frullati naturali a base di verdure verdi sono ricchi di vitamine. Mescolati con frutta dolce, possono far emergere sapori completamenti nuovi. Le nuove ricette di frullati verdi o colorati rendono più luminosa la nostra giornata. Inviate la vostra ricetta.

Utilizzare le erbe verdi in cucina

Le erbe aromatiche fresche non solo hanno un odore inebriante, ma arricchiscono qualsiasi piatto. Pasta, pizza o insalata: erbe verdi come il crescione, il basilico o l’erba cipollina aggiungono il tocco finale alle vostre creazioni culinarie.

Arricchire le ricette nuove o tradizionali con le verdure a foglia verde

Spinaci, cavolo o verza: le verdure a foglia verde scuro sono perfette come contorno e possono essere facilmente aggiunte a un’ampia gamma di pietanze a base di patate o carne. Provate ad aggiungerle alle pietanze che amate preparare.

Frutta verde: il miglior prodotto da aggiungere nel piatto

Le verdure verdi non sono l’unico ingrediente di punta per una dieta sana. Non dimentichiamoci della frutta verde! Avete mai cucinato utilizzando la frutta? Che desideriate dare un tocco in più all’insalata o aggiungere più sapore a un piatto di carne, la frutta e le verdure verdi possono essere facilmente integrate nel vostro menu.

  1. https://www.ars.usda.gov/plains-area/gfnd/gfhnrc/docs/news-2013/dark-green-leafy-vegetables/ [] []
  2. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/8227682 []
  3. https://lpi.oregonstate.edu/mic/dietary-factors/phytochemicals/chlorophyll-chlorophyllin [] []
  4. https://www.dge.de/presse/pm/mehr-ballaststoffe-bitte/ []
  5. https://www.dge.de/wissenschaft/weitere-publikationen/faqs/calcium/ []
  6. https://www.gesundheit.gv.at/leben/ernaehrung/saisonkalender/spinat []
  7. https://www.gesundheit.gv.at/leben/ernaehrung/saisonkalender/mai/mangold []
  8. https://www.redcrossblood.org/donate-blood/blood-donation-process/before-during-after/iron-blood-donation/iron-rich-foods.html []
  9. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5772164/ []
  10. https://academic.oup.com/jnci/article/96/21/1577/2521033 []
  11. https://www.babraham.ac.uk/news/2019/11/green-vegetables-directly-influence-immune-defences-and-help-maintain-intestinal-health []