Seleziona il tuo Paese

Floriterapia

Consapevolezza. Natura. Aromaterapia. Piacere estetico. Terapia manuale e artigianale. Arte funzionale. Espressione creativa. Tutte queste attività hanno suscitato grande interesse negli ultimi anni per il loro effetto rilassante sulla psiche e per il modo in cui ciò si traduce in un maggiore benessere. Ma per praticare ognuna di queste attività individualmente occorre molto tempo e fatica!

Un concetto che racchiude tutte queste attività è la floriterapia o consapevolezza floreale. Può essere praticata come un’esperienza passiva, ad esempio trascorrere un po’ di tempo in un negozio di fiori o nel reparto del supermercato dedicato ai fiori, oppure fermarsi letteralmente ad annusare i fiori del proprio giardino o lungo la strada. Oppure può essere un’esperienza più pratica, come la semplice composizione e cura di bouquet floreali. Tutto qui.

A volte la consapevolezza può sembrare difficile da praticare. Forse vi chiederete come fare a fermare le nostre “menti impazzite” oppure come riuscire trovare mezz’ora per meditare. A dire la verità, magari ad alcuni di noi non piace la meditazione silenziosa.

La floriterapia ci aiuta a distogliere lo sguardo dagli schermi e dai nostri elenchi di cose da fare. Ci aiuta a vivere il momento, poiché ci fa concentrare su un’attività pratica che occupa la mente “quanto basta”.

Tutti abbiamo sentito parlare dei medici giapponesi che prescrivono la “natura” ai pazienti come una forma di medicina preventiva o persino terapeutica. Oppure pensate all’espressione scandinava “Non esiste il brutto tempo, ma solo un abbigliamento sbagliato”, per spiegare che è necessario adeguarsi alla natura in ogni stagione. Infatti, sempre più scuole dell’infanzia negli Stati Uniti si ispirano alla pedagogia di Waldorf, in cui i bambini giocano all’aperto tutto l’anno. E alcuni ospedali stanno realizzando dei giardini del benessere per i loro pazienti.

Il “forest bathing” (una passeggiata nei boschi) è una pratica ormai diffusa, perché la natura ci rilassa e ci nutre. E di sicuro fa bene alla salute!1

Detto questo, la natura non deve essere per forza un luogo lontano. C’è questa idea che la natura sia lontana da noi, che occorre viaggiare molto per arrivarci. Invece, riformulare la nostra idea di natura, includendo anche solo qualche pianta e fiore può rendere l’immersione nella natura una pratica quotidiana più facilmente accessibile. Per questo motivo la floriterapia è così accattivante: è facile da realizzare.

E non dimentichiamo il meraviglioso profumo dei fiori. Vi è mai capitato di camminare lungo la strada all’inizio dell’estate e di passare accanto a un cespuglio di lillà o a un pergolato di gelsomino? O di farvi incantare dal profumo di un albero di Natale appena portato a casa? Questo perché i profumi della natura, in particolare di piante e fiori, favoriscono il rilascio nel cervello delle sostanze chimiche del benessere. Parte del motivo per cui gli oli essenziali sono diventati così diffusi è che rappresentano un modo per introdurre nelle nostre case e negli ambienti di lavoro i profumi naturali che aiutano a rilassarsi.2

Realizzare una composizione floreale, entrare in un negozio di fiori o trascorrere del tempo in un giardino permette di approfittare dei vantaggi dell’aromaterapia.

Oltre ad avere un profumo meraviglioso, i fiori sono ovviamente bellissimi. Gli esseri umani sono naturalmente attratti dalla loro bellezza. Ci piace ammirare cose belle. Le persone vanno in vacanza e vogliono una camera con vista! Potremmo trascorrere ore in un museo d’arte solo per ammirare la bellezza. Vogliamo che le nostre case siano confortevoli e visivamente gradevoli. E ovviamente ci piace renderci fisicamente attraenti prendendoci cura del corpo, dei capelli e della pelle. Guardare i fiori e vedere i colori vivaci e luminosi o le rilassanti tonalità di bianco e avorio è un’esperienza piacevole.

Per realizzare una composizione floreale, usiamo le mani. Per molti di noi il lavoro consiste nello stare seduti di fronte a uno schermo, utilizzando il cervello e le nostre competenze sociali. Tuttavia, non dimentichiamo che per creare qualcosa è necessario usare le mani. Alcuni di noi amano cimentarsi con la falegnameria nel tempo libero o magari considerano il cucinare una terapia manuale. La composizione floreale è un altro modo di realizzare qualcosa di concreto, ma che sia anche piacevole e utile per le nostre case

Forse siete pittori o scultori. O magari vi piace suonare il pianoforte. Tuttavia, è dai tempi della scuola che molti di noi non partecipano a un’attività creativa di tipo artistico! La floriterapia ci consente di esprimere una creatività estetica. Quando acquistiamo o scegliamo i fiori e il fogliame scegliamo innanzitutto i colori. Poi scegliamo il vaso più adatto, in terracotta o in vetro. Infine, troviamo il modo di organizzarli per esaltarne le consistenze, i colori e le forme.


1 Song, Chorong, et al. “Physiological Effects of Nature Therapy: A Review of the Research in Japan.” International Journal of Environmental Research and Public Health, vol. 13, no. 8, 2016, p. 781., doi:10.3390/ijerph13080781.
2 Cho, Mi-Yeon, et al. “Effects of Aromatherapy on the Anxiety, Vital Signs, and Sleep Quality of Percutaneous Coronary Intervention Patients in Intensive Care Units.” Evidence-Based Complementary and Alternative Medicine, Feb. 2013, pp. 1–6., doi:10.1155/2013/381381.

Ricerca prodottocancellare ricerca
Ricerca prodottocancellare ricerca
prod_image_loading
Numero articolo
Prezzo:
Prezzo ASAP:
IP:
ASAP IP:

Che cos`è l`ASAP
Aggiungi al carrello
Che cos`è l`ASAP
Nel carrello
+
-